Come Google Costruisce la tua Ricerca

Come Google Costruisce la tua Ricerca

Oggi parleremo di come Google costruisce la ricerca.

Ovviamente non è una Fedele riproduzione del funzionamento del motore di ricerca credo che siano veramente in pochi al mondo a sapere come funziona Google davvero.

Questa visione mira a creare una cultura diversa in chi fa Seo provando a cambiare la visione di questa materia in modo da affrontare la Seo più correttamente.


seo link building

Non basta Ottimizzare un sito e fare link building mi piace definire questo metodo come una gara di Rally mentre oggi Google somiglia di più ad una giungla.

Andremo a vedere quindi alcuni argomenti per comprendere meglio come operare.

Il primo errore è quello di pensare che quando noi effettuiamo una ricerca Google estrapola i risultati più importanti li ordina e ce li mostra.

Vi invito a fare un passo avanti ponendo l’attenzione sul fatto che Google cerca di dedurre l’argomento è l’intento dell’utente, invia tutto ad algoritmi specializzati e infine mostra i risultati.


seo categorie blog

Quindi il primo passo è cercare di capire cosa sono le categorizzazioni.

Google categorizza i Siti, cerca di capire il tema e ovviamente se abbiamo un sito sulle Auto non bastano tre pagine sulle Moto per far capire a Google anche l’altro argomento, serve una sezione intera poi Google categorizza le persone attraverso i luoghi di ricerca è se io sono un amante degli animali e Cerco Panda che cosa voglio è ovvio che la prima volta quando effettua la ricerca Google ancora non mi ha categorizzato e quindi mi mostra la Fiat poi l’antivirus e le pagine relative all’animale.

Se inizio a cliccare sui siti di animali lo faccio spesso le prossime volte questi me li ritroverò più in alto.

Google non categorizza però solo siti e persone ma anche le ricerche.

oltre alla ricerca Brand quelle conosciute sono navigazionale, transazionale è informazionale.

È ovvio che per ogni tipologia di ricerca ci sono dei prodotti privilegiati per esempio Magari per le ricerche navigazionali le risorse e queste risposte che Google da sono molto affidabili Anche perché i risultati di ricerca vengono valutati dai Quality Rater ovvero delle persone in carne ed ossa pagate da Google.


ricerca google

Ma non finisce qui quando noi effettuiamo una ricerca Google non sa a priori Che risposte darci, se cerco Napoli cosa voglio? A parte che secondo me ti fa una ricerca di questo tipo è un pazzo non sa cosa vuole è una ricerca troppo generica Google quindi cerca di comprendere l’argomento Napoli e mostrarmi un mix di risultati di ricerca se uno Cerca Napoli quindi in questo modo è più facile che trovi cosa vuole Infatti Google ci mostri Wikipedia il Napoli calcio il sito del comune di Napoli una notizia singola i siti di notizie e sito ufficiale della provincia, Quelli sono i risultati più popolari nelle loro categorie che rappresentano tutto l’argomento Napoli Quindi se ho un sito che parla di calcio sul Napoli è difficile che il mio concorrente sia il sito della provincia magari è il sito del Napoli calcio.


Detto questo abbiamo visto che Google deduce l’intento dell’utente cercando di capire anche la tipologia della ricerca, categorizza i siti e le persone e mixa i risultati per darci una risposta più completa, dopo attiva gli algoritmi specializzati per cercare di capire se questi risultati possono essere arricchiti con contenuti extra quindi Attiva la Universal Search ovvero l’inserimento di video immagini notizie mappe quant’altro al fine di migliorare l’esperienza d’uso cercando per esempio Ronaldo vedete come tutto molto arricchito a destra il box informativo che tra un po’ spieghiamo meglio che cosa è poi immagini e video e news oggi con un sito informativo sul Ronaldo è impossibile arrivare in prima pagina mentre più facile se abbiamo delle immagini un video Ho una notizia Questo vale per tutte le ricerche chiamate informative Specialmente quando ci sono i box con delle informazioni perché vengono preferite le risorse ufficiali ed è per questo che Google è una giungla e non una gara di Formula 1 ci sono dei sentieri che non arriverete mai alla fine sentieri che ci vuole molto tempo e sentieri che ci vuole poco.


universal search

Vediamo però alcuni velocissimi consigli per sfruttare la Universal Search per immagini video e notizie per le immagini sono sicuramente importanti tutte le varie ottimizzazioni classiche vi consiglio di concentrarvi sul testo intorno all’immagine l’Alt Tab che serve per i non vedenti il taglio della pagina in cui è ispirata l’immagine la qualità e originalità e poi infine la sitemap che è veramente fondamentale se potete fornite anche versioni differenti dell’immagine a diverse risoluzioni per i video se sono ospitati direttamente nel vostro server vi consiglio di creare un sottodominio tipo video.nome dominio.it inserirli tutti lì.

Pare che questo sia l’unico modo per avere l’immagine sta nel risultati di ricerca dedicata ai video che sono ospitati nei nostri server.

Se usate YouTube invece di consiglio di concentrarmi molto sul vostro progetto con un obiettivo creare una community che vi segue e che guardi i vostri video Infatti il fattore di ranking più importante e quanto riuscite a far rimanere le persone all’interno di YouTube partendo dal vostro video immaginatela come una gara a punti più accumulate minuti meglio è Per le notizie invece se volete utilizzare Google News Ovviamente dovete entrarci Oppure potete sfruttare siti che già ci sono come per esempio i blog e siti di comunicati stampa Proponete a loro i vostri articoli.


google news

Invece se siete dentro Google News è importante ovviamente l’ottimizzazione ma anche l’autorevolezza nelle categorie perché la Gazzetta dello Sport è più autorevole si parla di calcio mentre il secolo decimonono quando parla di Genova, poi è importante essere originali ed essere i primi aggiornando costantemente la notizia.

Se fate una Breaking news e non aggiornate le informazioni scenderete di posizione, per quanto riguarda la nostra giungla però non è finita perché dopo che Google usa la Universal Search c’è da tenere in considerazione la freschezza in molti pensano che basta creare dei contenuti aggiornati per ottenere un vantaggio diretto nei risultati di ricerca di Google però bisogna fare attenzione la freschezza non premia e contenuti aggiornati Ma elimina i risultati vecchi Esatto Google cerca di capire se ci sono dei risultati vecchi non più rilevanti in modo da sostituirli con alcuni nuovi Quindi se volete sfruttare questa caratteristica la prima cosa da fare è un analisi dei risultati di ricerca di Google cercando di capire a quali risultati potrebbe sostituire.

Ovviamente non è una questione di data ma di soddisfazione dell’utente è importante Inoltre sottolineare che se Google decide di sostituire un video è molto probabile che lo sostituirà con un altro video e non con un articolo da un blog.


Knowledge Graph

Un altro tassello alla costruzione della ricerca Google lo fa con il Knowledge Graph ovvero un box che contiene informazioni relative a quello che abbiamo cercato per semplificare Google archivia una serie di dati che riguardano luoghi persone e cose e quando noi cerchiamo queste informazioni ci mostra il Knowledge Graph In sostanza quel box e riassunto di quello che Google conosce di quell’argomento e dei collegamenti con i vari dati Quindi per la Juventus sono i calciatori di Vinicio Capossela le canzoni e tra un po’ per Papa Francesco i miracoli.

 


Per chi volesse approfondire tecnicamente il funzionamento del box perché ovviamente io ho semplificato con tutto quello che comporta una semplificazione in descrizione due articoli di Enrico Altavilla detto questo però la nostra giungla non è finita c’è un ulteriore passo da fare che io ho chiamato Google e le “Tre P” il Google personalizzato il Google pertinente è il Google privato il Google personalizzato si intende solo ed esclusivamente attraverso la cronologia della ricerca.

Ovvero io cerco una chiave clicco sul risultato Google me lo mostra più in alto quindi me lo Personalizza In base a cosa ho cercato prima.

il Google pertinente e in base a dove sono fisicamente Cerco pizzeria E se lo digito da Bologna mi mostrerà le pizzerie di Bologna non intendo risultati dalle mappe ma proprio i risultati chiamati organici.

e infine il Google privato Ovvero la funzionalità chiamata My Answer che ci mostra tutto quello che facciamo nel mondo reale e tutto quello che fanno le persone le pagine che abbiamo cercato su Google Plus tutto quello che facciamo nel mondo reale ovvero i nostri voli le prenotazioni il calendario Insomma Google Now Quindi anche Cosa c’è vicino a noi e il ramo della ricerca che viene chiamato la ricerca senza cercare sono le informazioni che vengono da noi e poi quello che succede su googleplus Ovvero se cerco qualcosa nei risultati organici possono comparire post che hanno fatto persone e pagine che io ho cerchiato Ovviamente se in quei post c’è la parola chiave che sto cercando la funzionalità e potente immaginate di essere accerchiati da 100.000 persone potreste influenzare la ricerca di tanti.

Invece una funzionalità particolare riguardante la parte destra e relativa al Brand e che quando cerchiamo un brand e siamo loggati su Google se abbiamo accerchiato la pagina il box appare sempre se invece non sono loggato e l’attività che cerchiamo di tipo locale come un ristorante e questo ristorante la pagina di Google Plus queste informazioni vengono mostrate in Serp Sempre se invece io non sono loggato su Google non ho cercato la pagina e sto cercando un Brand quindi una pagina non locale il box di questa pagina apparirà sulla destra solo se la pagina è verificata e se porta spesso da quello che abbiamo notato Noi una volta ogni 48 ore.

Bene Avete visto come complessa la ricerca oggi non è più ottimizza un sito e credo dei link.

google cerca di capire utente

Google cerca di capire l’intento dell’utente categorizza i Siti le persone le ricerche in via tutto gli algoritmi specializzati per vedere se puoi inserire mappe foto video news Insomma quella che viene chiamata la Universal Search E poi pensa alla freschezza eliminando i risultati vecchi

infine abbiamo i Google personalizzato pertinente è privato Insomma arrivare in prima pagina e come superare una giungla ci sono sentieri che non ci porteranno mai nelle prime posizioni altri sentieri ci metteremo degli anni e altri ancora invece saranno più facili e soprattutto nessuno di noi vede più gli stessi 10 risultati di ricerca è solo una coincidenza quando capita Esiste un Google per ognuno di noi e nelle nostre attività di Search marketing io devo capire l’intento che all’utente la tipologia di ricerca individuare i contenuti presenti scegliere il contenuto con il quale Vorrei arrivare in prima pagina analizzare i concorrenti perché non tutti sono i miei concorrenti è ovvio che se voglio arrivare in prima pagina con un video non mi metto ad analizzare le immagini e infine elaborare una strategia e poi mi devo ricordare alcune cose una volta che sono arrivato primo secondo terzo non è finita Ci sono gli algoritmi di valutazione automatica dei risultati quelli di rete, concorrenti che possono segnale, concorrenti che possono fare negative Seo c’è il team antispam di Google aggiornamenti degli algoritmi ci sono i concorrenti c’è il mercato che cambia insomma è un aggiornamento continuo.


google cerca gli hacker

E che come dice Enrico la polizia non riesce a prendere tutti i criminali Perché Google dovrebbe riuscirci è riferito anche al fatto che è inutile guardare i risultati di ricerca e dire ma quel sito non dovrebbe stare lì fa spam guardare i risultati di ricerca e cercare di dedurre qualcosa richiede una massima attenzione è un’esperienza di tanti anni e tre, infatti che nessuno di noi oggi può sapere perché non si e primi o perché nessuno sa se è passato un team di Quality rater e Che voti ha dato, Quindi non faremo mai un analisi della concorrenza completa ed è impossibile dire “ma guarda quel sito il primo però ha tanti link spam” che ne sappiamo noi che non ha fatto la procedura del Disavow? Insomma non è per niente facile ma voglio darvi due ulteriori consigli.

Se volete fare un progetto di lungo periodo il primo è che dovete creare una strategia di content marketing per cercare di attirare dei link in modo spontaneo.

il secondo quando sentite parlare di contenuti di qualità non fatevi ingannare.

Oggi in molti ancora pensano che significhi scrivere bene in realtà si parla dell’intento dell’utente di Cosa vuole veramente, del prodotto, della piattaforma, di esperienza, e non di semplice scrittura il concetto di contenuto di qualità si è evoluto in questi anni di tanto e molti sono rimasti indietro.

Se hai bisogno di consulenza SEO oppure vuoi creare un nuovo sito web contattami info@programmatoresitoweb.com

Sommario
Come Google Costruisce la tua Ricerca
Titolo Articolo
Come Google Costruisce la tua Ricerca
Descrizione
Questa visione mira a creare una cultura diversa in chi fa Seo provando a cambiare la visione di questa materia in modo da affrontare la Seo più correttamente.
Autore
Editore
programmatoresitoweb.com
Logo Editore
Condividi con i Social Network
Pubblicato in con tag .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.